Orsù riprendiamo a narrare le epiche gesta della nostra Regina e delle sue dame, abbandonate nelle loro religiose esibizioni.

Dopo il virgineo canto, la nobildonna e le ancelle si sono recate da Madonna Julia, nobil dama di germanica stirpe, la quale le ha accolte nella di lei fastosa magione,

per banchettare con pietanze delle terre nibelunghe.

Birra a fiumi, salsicce, formaggi, brezel e ogni sorta di leccornia hanno allietato i palati delle cortigiane, le quali, per estrema riconoscenza, hanno intonato canti e danzato al cospetto di Madonna Julia e della sua nobile famiglia.

L’ora del congedo si avvicina e la nobile casata degli Schwörer congeda le nostre pulzelle con due bottiglie di prosecco in dono.

Madonna Julia le scorta al castello di Leutkirch im Allgäu, dove la regina incontra direttori d’orchestra e sedicenti direttrici di cori di Udine.

4

 

6

Degna di menzione una popolana, che ha seguito le nobildonne nella loro visita al castello, mostrando estrema e non richiesta devozione e minuzia nel voler mostrar loro tutte le bellezze del castello e i luoghi dove ritrarre le loro magnifiche figure.

5

Ora, ahimè, è il momento di congedarci. Un altro episodio allieterà il lettore nei giorni a venire, ma si ricordi di esclamare:”Lunga vita alla regina”.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi